Asilo Nido e una Scuola per ogni rione

giardino-dei-sorrisi

Uno dei temi che mi sta maggiormente a cuore è quello della creazione di un asilo nido ed in generale della scuola.

Creare un asilo nido significa offrire servizi e tutela dell’infanzia e della maternità.E’ un atto di grande civiltà e di attenzione alla politica delle famiglie e soprattutto delle donne lavoratrici e alle pari opportunità tra i sessi. Esistono proposte in perequazione di realizzare un asilo nido a costo zero creando nuove strutture o riusando edifici degradati di proprietà della pubblica amministrazione.

Da quando, diversi anni fa, fu deciso dal Provveditorato di chiudere l’istituto scolastico che ospitava la scuola materna e l’elementare per mancanza di numero legale di alunni, il mio impegno più costante è stato quello di far di tutto per riaprire la scuola. Ho ritenuto scandaloso costringere tanti bambini residenti a Santa Severa di prendere ogni mattina lo scuolabus per andare a Santa Marinella e pensare che le nonne dicono che gli studenti hanno diritto ad avere una scuola materna cittadina ogni 300 metri, la scuola elementare ogni 500 e la Media ogni 1000. Qui invece di scuole non ce ne sono per nulla. Purtroppo a condizionarci è il numero minimo di alunni previsti per tenere aperta la scuola e cioè 15 per le materne, 75 per le elementari e 150 per le Medie. Io comunque sono certo che con un minimo di razionalità potrebbe essere possibile riaprire la scuola. Questo se si deciderà di mettere insieme il rione Quartaccia con Santa Severa. Ogni giovane ha diritto allo studio e le autorità devono mettere questi ragazzi nelle condizioni di poter frequentare con i minimi disagi la scuola. Purtroppo a Santa Severa il complesso scolastico è stato chiuso.

 

Speak Your Mind

*